Una brutta caduta estromette Marco Gaggi dalle gare di Magny-Cours

Continuerà ad evocare spiacevoli ricordi a Marco Gaggi il circuito di Magny-Cours, dove il diciottenne pilota fanese ha riportato un altro spettacolare incidente dopo quello di esattamente un anno fa. Allora fece un impressionante volo dalla sua moto nel corso della gara 2 del GP francese, rimanendo pressoché illeso tra lo stupore ed il sollievo generale. Stavolta ha invece rimediato la lussazione della spalla sinistra, come conseguenza di una rovinosa caduta avvenuta nei primi minuti del secondo turno delle prove libere del sesto e terzultimo appuntamento del Mondiale Superbike Supersport 300. E pensare che per il numero 93 del Viñales Racing Team la trasferta in Francia pareva nascere sotto ben altri auspici, considerando gli incoraggianti esiti dei test ufficiali recentemente effettuati su quello stesso tracciato e l’inserimento nello staff della scuderia spagnola dell’esperto tecnico e suo concittadino Marco Urani. <Sono molto dispiaciuto per l’errore e mi scuso con il Team – taglia corto Marco Gaggi, già proiettato al prossimo impegno iridato in attesa di compiere altri accertamenti clinici per capire se potrà effettivamente gareggiare – Ora quello che dobbiamo fare è concentrarci immediatamente sul recupero, così da poter tornare in pista a Montmelo ed affrontare quel weekend adeguatamente>. Dal 23 al 25 settembre il portacolori del Comune di Fano, testimonial di Amici Senza Frontiere e sostenitore di Associazione Fibromialgia Italia AFI ODV e Fondazione Maruzza Cure Palliative Pediatriche confida infatti di essere in pista a Montmelo per il GP di Barcelona-Catalunya. Intanto, restando fermo a quota 18 punti, in classifica generale è inevitabilmente sceso al ventiduesimo posto.