A MISANO MARCO GAGGI VICINO AD UNA DUPLICE IMPRESA DOPO UNA CONTROVERSA SUPERPOLE

Stava per completare una duplice orgogliosa rimonta Marco Gaggi, costretto per colpa di una controversa Superpole a partire dalle retrovie in entrambe le gare dell’atteso GP di Misano per il round 4 del Mondiale Superbike Supersport 300. Dopo delle prove libere sottotono, proprio agli sgoccioli dei 20 minuti a disposizione del turno di qualifica il diciottenne pilota fanese è infatti incappato in una discussa penalità mentre stava facendo registrare nei vari settori del tracciato dei tempi da top ten. Il suo giro più veloce è stato invalidato perché è transitato sull’area verde in cui si finisce andando larghi in curva, ma la mossa è stata determinata da un contatto con un avversario vanamente contestato dal Viñales Racing Team in mancanza di immagini in quel punto. Ecco spiegata la collocazione al trentesimo posto in race 1, nella quale scalando posizioni su posizioni è riuscito però a giungere quindicesimo mettendo così in cascina un altro punto per la sua classifica iridata. Ancora più prepotente è stata la sua risalita in race 2, dove forse la voglia di regalare una gioia alla sua squadra, alla sua famiglia ed ai tanti amici che lo stavano seguendo in questo impegno a pochi chilometri da casa lo ha tradito facendolo scivolare fuori pista a meno di 5 giri dal termine nel tentativo di sorpassare sull’esterno quello che al momento occupava il decimo posto. Una sorta di film già visto, dato che anche nella passata stagione proprio in questo periodo nel circuito intitolato al compianto Marco Simoncelli Marco Gaggi era uscito di scena sul più bello. <I sentimenti dopo questo fine settimana di Misano sono contrastanti – svela lui stesso, sostenitore di Associazione Fibromialgia Italia AFI ODV e Fondazione Maruzza Cure Palliative Pediatriche oltre che portacolori del Comune di Fano e testimonial di Amici Senza Frontiere – C’è il grande dispiacere per quello che, chiaramente anche per miei errori, avrebbe potuto essere e invece purtroppo non è stato. In gara mi stavo riscattando dopo le traversie di libere e Superpole, mi sentivo bene ed avevo tanta voglia di arrivare più avanti possibile. Sarebbe stato bello condividere un risultato importante anche coi molti miei concittadini presenti o davanti alla TV, che con messaggi di ogni tipo mi hanno trasmesso una grossa carica, ma sono convinto che continuando a lavorare così potremo toglierci diverse soddisfazioni. Intanto ringrazio tutti di cuore, compreso l’assessore Etienn Lucarelli che venendomi a trovare ed incitandomi mi ha fatto una piacevolissima sorpresa>. In graduatoria generale Marco Gaggi è adesso sedicesimo a quota 18, un bottino che cercherà di rimpinguare sin dalle competizioni del 30 e 31 luglio a Most in Repubblica Ceca e nei successivi appuntamenti di Magny-Cours in Francia del 10 e 11 settembre, di Barcellona in Spagna del 24 e 25 settembre e di Portimao in Portogallo dell’8 e 9 ottobre.